Morte Bottecchia: ai funerali invitano la sua ex a vergognarsi

bottecchia
(Win McNamee/Getty Images)

Tensione ai funerali di Matteo Bottecchia, il 32enne che, una settimana fa, dopo aver aggredito a colpi di roncola a Conegliano Gianpietro Pagotto, attuale compagno della sua ex Marta Langero, si è tolto la vita lanciandosi dal cavalcavia dell’A27. Ieri, nella chiesa di San Martino, 250 persone hanno preso parte ai funerali, tra loro anche Marta che, al momento dell’ingresso del feretro, ha messo una busta bianca nella bara. Alla fine della cerimonia, una signora avrebbe detto alla Langero “Bisogna piangere prima, non dopo”, invitandola poi a “vergognarsi”, dandole colpe non sue e mancando di rispetto al dolore di una persona, distrutta dalla morte del suo ex – e padre della sua bambina –  e dalle gravi condizioni di salute del suo attuale compagno.

L. B.