La veggente Baba Vanga: “Nel 2016 l’avanzata dell’Isis in Europa con armi chimiche”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:01
La Veggente Baba Vanga fonte iljournal.today
La Veggente Baba Vanga fonte iljournal.today

Il 2016 sarà l’anno dell’invasione dell’Europa da parte degli estremisti musulmani, che utilizzeranno anche armi chimiche”. Il preoccupante monito viene dalla veggente macedone Baba Vanga che conclude la predizione “A seguito di questo attacco, l’Europa cesserà di esistere”.

La mistica di origine macedone, deceduta nel 1996 dopo 50 anni dedicati alla chiaroveggenza, prima di morire avrebbe fatto una previsione riguardante l’anno appena iniziato.

Le parole della mistica non possono far dormire sogni tranquilli in quanto, in più di un’occasione le sue previsioni si sono poi realizzate: tra gli esempi più eclatanti lo tsunami del 2004, l’attentato dell’11 settembre in America, il conflitto in Siria ed il disastro di Chernobyl.

Il futuro? Secondo il ‘Nostradamus dei Balcani’ non sarà particolarmente roseo; ecco le tappe a seguire, compresa la data della fine del mondo
– 2023: l’orbita della terra cambierà.
– 2025: la popolazione dell’Europa toccherà lo zero.
– 2028: l’uomo arriverà su Venere, alla ricerca di possibili nuove risorse.
– 2033: i poli si scioglieranno e aumenterà notevolmente il livello delle acque.
– 2043: l’Europa diventerà un Califfato e la nuova capitale sarà Roma. L’economia mondiale sarà soggetta alla legge islamica.
– 2066: l’America utilizzerà un’arma capace di cambiare il clima per riprendere il controllo dell’Europa e della cristianità.
– 2076: il comunismo dominerà in tutto il mondo.
– 2084: la natura rinasce (ci sono molti dubbi e vaghe interpretazioni su questa affermazione, nda).
– 2100: la Terra sarà illuminata 24 ore al giorno grazie al sole artificiale progettato dall’uomo (sono in corso studi per realizzarlo grazie alla fusione nucleare).
– 2130: grazie all’aiuto degli alieni, le civiltà potranno vivere anche sott’acqua.
– 2170: siccità globale.
– 2187: due eruzioni vulcaniche distruttive bloccate in tempo.
– 2201: le temperature globali si abbassano in seguito al rallentamento dei processi termonucleari nel sole;
– 2262: tutti i pianeti cambieranno leggermente orbita e Marte sarà a rischio collisione con una cometa.
– 2354: grave siccità dovuta a un incidente nel sole artificiale.
– 2480: collisione tra due soli artificiali, torna la notte sulla Terra.
– 3005: una guerra su Marte provocherà il cambio di orbita.
– 3010: una cometa colpirà la Luna e la Terra sarà circondata da ceneri e frammenti rocciosi.
– 3797: fine della vita sulla Terra, ma l’uomo avrà già raggiunto nuovi sistemi solari per sopravvivere.