Ha venduto la figlia di 4 mesi per farla stuprare

Ha venduto sua figlia di 4 mesi ad un pedofilo fonte uptownmagazine
Ha venduto sua figlia di 4 mesi ad un pedofilo fonte uptownmagazine

Ha venduto sua figlia di appena 4 mesi per 500 dollari al fine di farla violentare da uno sconosciuto. Gli abusi sono perdurati per 14 mesi: le violenze spesso venivano filmate. Gli abominevoli abusi si sono consumati in otto drammatici appuntamenti in cui la neonata è stata stuprata, abusata e seviziata con il consenso della madre. Anzi, era stata proprio quest’ultima che aveva cercato l’aguzzino della figlia allo scopo di racimolare un po’ di soldi.

Ora per Natisha Hillard, 27 anni, di Gary, in Indiana, si sono aperte le porte del carcere: la donna è stata condannata a 24 anni di prigione. La 27enne si era messa in contatto con Christopher Bour, 41 anni, questo il nome dell’orco, su di un sito online per appuntamenti.

A farli scoprire è stata una confessione dell’uomo alla sua massaggiatrice: il 41enne voleva coinvolgerla negli abusi. La donna si è messa in contatto con l’Fbi che ha iniziato ad indagare: la provo schiacciante è arrivata quando un poliziotto l’ha contattato e, spacciandosi per la massaggiatrice, ha organizzato un appuntamento in chat nel quale si è fatto raccontare nei dettagli quello che aveva fatto in quei mesi.

La polizia ha fatto irruzione a casa di Christopher ed ha sequestrato il suo pc: al suo interno è stato trovato il materiale pedo-pornografico; l’uomo ha ammesso gli abusi ed è stato condannato all’ergastolo.
LC