Checco Zalone al ‘fresco’. Arriva la ‘bordata’ di Renzo Arbore

Checco Zalone fonte Facebook
Checco Zalone fonte Facebook

Luca Medici alias Checco Zalone, dopo il successo senza precedenti del suo “Quo Vado?” e delle polemiche (vere o presunte) che ne sono susseguite con vari ‘mostri’ della musica (Celentano) e del cinema italiano (Verdone e Castellitto), ora si gode il meritato riposo insieme alla famiglia e a pochi amici tra le montagne innevate di Cortina d’Ampezzo. D

Dopo aver declinato l’invito al festival di Sanremo 2016, per l’attore si prospetta un periodo di relax. Nonostante il successo però l’attore mantiene un profilo basso: per il suo soggiorno avrebbe scelto un Hotel a 3 stelle a gestione familiare.

Ad incoronalo definitivamente ci ha pensato uno dei pilastri dell’intrattenimento nazionale: Renzo Arbore che su Zalone ha detto: “Il successo pazzesco di Zalone? È un problema – dice, senza ombra di invidia, il maestro della risata leggera televisiva – una bella gatta da pelare per mezzo cinema comico italiano. Penso a Benigni, Pieraccioni, persino Verdone: il trionfo di botteghino di Zalone pone una questione di misure, di proporzioni. Come si potrà fare, in futuro, un film che sia al tempo stesso divertente, intelligente e popolare, dopo la tabula rasa di incassi dei film di Medici?“.

LC