Milos Krasic(Photo credit should read MARCELLO PATERNOSTRO/AFP/Getty Images)

Milos Krasic(Photo credit should read MARCELLO PATERNOSTRO/AFP/Getty Images)

I tifosi della Juventus se lo ricorderanno di certo. Parliamo di Milos Krasic, esterno offensivo classe ’84, che arrivò in bianconero nel 2010, con l’etichetta di erede di Pavel Nedved, per via più della somiglianza cromatica piuttosto che calcistica. A dire il vero i primi mesi alla Juve del serbo furono devastanti, in senso positivo, tanto che il paragone con il ceco non era poi così campato per aria. Ma il ragazzo che proveniva dal Cska Mosca si spense quasi subito e nella seconda parte della sua prima stagione alla Juve fece male. In panchina c’era Gigi Delneri.

Adesso, però, lo stesso allenatore friulano potrebbe riabbracciarlo 6 anni dopo al Verona. Il serbo, nel frattempo caduto in disgrazia, gioca in Polonia, nel Lechia, dopo aver fallito nel Fenerbahçe e nel Bastia in Francia. L’esterno piace al suo ex tecnico che lo vorrebbe nuovamente sulla fascia per il raggiungimento di una salvezza che sarebbe miracolosa. Si sta trattando e non è detto che l’operazione non possa andare in porto.

M.O.