Milan, addio Mr. Bee: il budget del prossimo anno fa infuriare i tifosi

Berlusconi Milan
Silvio Berlusconi e Mr Bee (Web)

Sembrava dovesse avvenire la rivoluzione societaria, una delle acquisizione più importanti della storia del calcio italiano. E i tifosi già sognavano investimenti faraonici sul mercato. E invece dopo più di un anno di tira e molla arriva la conferma che molti ormai si attendevano. I 480 milioni di euro con i quali il magnate thailandese Bee Taechaubol avrebbe dovuto comprare il 48% del Milan non arrivano e non arriveranno mai nelle casse rossonere.

Lo ha sancito definitivamente una riunione di famiglia avvenuta ad Arcore dopo la quale lo stesso Silvio Berlusconi ha dovuto ammettere che per il Milan inizierà (o continuerà potremmo dire) un periodo di austerità con un budget massimo fissato a 50 milioni di euro. I tifosi sono disperati e arrabbiati anche perché parliamo di una cifra che i top club europei spendono solitamente per un solo giocatore. Il Milan dovrà farci l’intera campagna acquisti e a questo punto il sogno di competere con Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco, Manchester City e Paris Saint Germain (giusto per citare alcuni dei club più ricchi d’Europa) si allontana e svanisce definitivamente. Berlusconi pare anche abbia dettato la linea del futuro: pochi soldi, ricorso massiccio a giovani promesse, valorizzazione del vivaio. Basterà ai tifosi per sognare? Basterà al Milan per tornare a vincere in Italia e nel mondo?

F.B.