Galimberti: “Padre Pio è una delle cose scadenti dell’esistenza” VIDEO

Umberto Galimberti (youtube)
Umberto Galimberti (youtube)

Il filosofo Umberto Galimberti stava commentano nella trasmissione di La7 Tagadà la prima serata del Festival di Sanremo. Però il suo ragionamento è andato ben oltre la normale dialettica che di solito si utilizza per parlare di una kermesse canora o programma televisivo che sia. Galimberti infatti dopo aver detto che Sanremo è uno spettacolo “troppo tecnico” a cui manca “il canto dei poeti che erano i cantautori” si è lasciato andare ad un parallelismo che ha scatenato parecchie polemiche.

Il filosofo ha detto in tono spregiativo che il pubblico di Sanremo “coincide con quello che segue Padre Pio” aggiungendo poi che lo spettacolo di RaiUno “è uno di quei fenomeni di massa sulle cose scadenti dell’esistenza”. In studio era ospite la parlamentare di Forza Italia Elisabetta Gardini che ha fatto notare a Galimberti che “mettere Padre Pio tra le cose scadenti dell’esistenza è proprio di cattivo gusto“. Il filosofo non ha battuto ciglio e non ha fatto assolutamente marcia indietro. Anzi ha rincarato la dose aggiungendo al suo pensiero il concetto che “le manifestazioni intorno ad una salma non sono espressioni di fede“.

F.B.

Leggi anche:

I biscottini con le stimmate di Padre Pio scatenano la polemica: ecco come è andata –FOTO

La sinistra attacca Padre Pio: “E’ peggio dell’Isis”