Dramma in casa, ex colonnello perde la testa

Carlo Revetria e Gisella Nano (web source)
Carlo Revetria e Gisella Nano (web source)

Roma, quartiere Infernetto. Questo pomeriggio, poco dopo l’ora di pranzo, c’è stato un omicidio suicidio in villa. Carlo Revetria, ex colonnello dell’aeronautica in pensione,  ha ammazzato la moglie di 58, Gisella Nano, insegnante di aerobica presso uno dei circoli sportivi di zona, con un corpo contundente, forse un vaso, e si è impiccato nel giardino della villetta di famiglia, al civico 32 di via Valfloriana.

Sul luogo del massacro, i carabinieri e il magistrato di turno, dopo una prima ricostruzione hanno appurato che l’omicidio sarebbe scaturito al culmine di una lite con la moglie, uccisa dall’uomo con un vaso di fiori.
Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Ostia, l’uomo ha tentato di strangolarla, per poi colpirla con un vaso di fiori. L’ex ufficiale ha quindi chiamato un vicino di casa per chiedere l’intervento dei carabinieri. Arrivati sul posto i militari hanno trovato l’uomo impiccato in giardino.

La coppia era molto conosciuta perché lei faceva l’insegnante di aerobica in uno dei circoli più esclusivi all’Axa.

MD