Fabio Volo contro Adinolfi: “Anche Gesù aveva due padri”

Volo, Kung Fu Panda e Adinolfi (foto dal web)
Volo, Kung Fu Panda e Adinolfi (foto dal web)

“Volete capire come si fa il lavaggio del cervello gender ai bambini? Ad esempio con il protagonista di Kung Fu Panda che ha due papà”, così Mario Adinolfi, candidato con il ‘Partito della famiglia’ alle prossime comunali di Roma. Il suo attacco a Po, il protagonista del noto cartone animato, non è passato inosservato e in tanti hanno attaccato Adinolfi o ironizzato sulle parole del blogger. Stamattina, è arrivata anche una telefonata dello scrittore Fabio Volo, che conduce una trasmissione radiofonica su Radio Deejay, a Mario Adinolfi.

“Nel film, il panda perde il padre naturale e viene cresciuto da un altro panda adulto, finché non arriva il vero padre. Cosa doveva fare? Cacciare il panda che l’aveva cresciuto?”, ha chiesto Fabio Volo in diretta, proseguendo: “Non hanno adottato il panda con l’utero in affitto, non c’entra niente questa cosa”. Lo scrittore ha poi chiamato ‘Radio Maria’ ironizzando: “Pronto, sono Po, il panda di ‘Kung Fu Panda’. Sto cercando Adinolfi, ieri ho sentito quanto ha detto alla radio”.

Fabio Volo ha poi chiamato il politico e blogger, attaccandolo: “Gesù non aveva due padri?”. Adinolfi ha replicato: “Questa non è la Dreamworks, la tua è blasfemia. Gesù è Dio, dire che aveva due papà è qualcosa che non esiste”. Poi ha proseguito: “Io contesto il fatto che sia fatta una campagna di comunicazione in cui passa il messaggio che il panda aveva due papà”. Lo scrittore e conduttore radiofonico replica: “Guarda che i bambini vanno a vedere soltanto un panda che fa arti marziali”. I toni del confronto diventano duri e Fabio Volo arriva a insultare il fondatore del quotidiano ‘La Croce’: “Hai trovato nella religione una casa confortevole per le tue patologie, devi andare a fare delle terapie”.

La replica di Adinolfi arriva anche attraverso uno stato sul profilo Facebook: “Volo ha sproloquiato su Gesù che ha due padri, mi ha chiesto con insistenza se avessi letto il Vangelo e poi mi ha citato un verso della Divina Commedia forse pensando che fosse del Vangelo. Io non ho citato neanche un secondo il cristianesimo, ho solo protestato alla terza consecutiva riaffermazione di Gesù figlio di due padri e di Maria che ha subito un’inseminazione artificiale. Ho detto che sono frasi blasfeme, ma senza esagerare. Era più interessante vedere Fabio Volo attratto da ciò che non conosce”.

GM