Colpo di sonno nell’autostrada maledetta: “Tra i morti almeno 7 italiani”

I soccorsi sul luogo della tragedia (Photo credit should read PAU BARRENA/AFP/Getty Images)
I soccorsi sul luogo della tragedia (Photo credit should read PAU BARRENA/AFP/Getty Images)

Ci sono vittime italiane nel tragico incidente che in Spagna ha coinvolto un bus di ragazzi in Erasmus. Lo comunica la Farnesina, confermando che sarebbero fino a sette i connazionali che hanno perso la vita nello schianto dell’autobus che questa mattina è uscito di strada in territorio di Freginals, nei pressi di Tarragona, in Catalogna. Inizialmente le autorità spagnole avevano comunicato la notizia di 13 morti, tutte ragazze, e una cinquantina di feriti, di cui 28 ancora ricoverati. Con la tragica notizia della Farnesina arriva il messaggio di cordoglio del presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Il cuore spezzato per le vittime italiane e per le altre giovani vite distrutte nell’incidente in Spagna”, scrive su Twitter. L’impatto, ha coinvolto il pullman su cui viaggiavano 54 studenti Erasmus: i giovani tornavano dalla Noche del Fuego delle feste delle Fallas, una festa che si celebra a  Valencia. I giovani erano studenti Erasmus di varie università catalane, ma soprattutto dell’Università di Barcellona e dell’Università Autonoma di Barcellona, e persone di diverse nazionalità legate ad esse. L’autista del pullman ed entrambe le due persone a bordo della vettura coinvolta si sono salvate. I feriti sono 43, la maggior parte dei quali in buona condizioni.

Le prime indagini sulle cause dell’incidente starebbero puntando sulla possibilità che l’autista del bus potrebbe essere rimasto vittima di un colpo di sonno. L’autista, che ha avuto un attacco d’ansia mentre testimoniava davanti agli inquirenti spagnoli, è risultato negativo ai test di alcol e droga. L’incidente, una collisione frontale tra un camion e un pullman, è avvenuto attorno alle 6 del mattino sull’autostrada AP-7 che collega Valencia a Barcellona, all’altezza del km 333, nei pressi di Tarragona, un punto dove gli incidenti sono frequenti, nonostante si tratti di un rettifilo.

MD