Meningite, due nuovi contagi: cresce la paura nel napoletano

. (Photo by Kevork Djansezian/Getty Images)
. (Photo by Kevork Djansezian/Getty Images)

Ancora un caso grave di meningite nel napoletano. Una giovane donna è stata colpita dalla terribile malattia. La 30 enne è  trasportata ieri, in stato di incoscienza, al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini. Prima di essere stata portata d’urgenza in ospedale aveva accusato forti mal di testa e rigidità nucale, successivamente la improvvisa perdita dei sensi.

Nel reparto di emergenza del nosocomio di via Pignasecca  a Napoli,  i medici si sono subito resi conto che le cose per la giovane paziente – proveniente dal quartiere  Arenaccia– si stavano mettendo male, con un sospetto di meningite. E così l’hanno sottoposta ai test diagnostici: una tac e una puntura lombare per analizzare il liquor. La risposta è stata positiva. L’esame radiologico inoltre,  ha evidenziato una grave sofferenza del cervello. Disposto l’immediato trasferimento all’ospedale per malattie infettive. Al Cotugno è stata ricoverata in rianimazione dove, già da due giorni, è in imminente pericolo di vita l’altra giovane donna proveniente da Sant’Anastasia . Contagiato anche un uomo che vive a Napoli, ma che lavora nel paese alle pendici del Vesuvio.  Sono in leggero miglioramento le condizioni del sessantunenne ricoverato giovedì scorso nella rianimazione del policlinico federiciano. Sono in tutto sette i casi di meningite tra Napoli e provincia negli ultimi tre mesi.

MD