Neonato gettato nel tritarifiuti: trova i suoi angeli custodi

Jeff Meyers e il neonato gettato tra i rifiuti (foto dal web)
Jeff Meyers e il neonato gettato tra i rifiuti (foto dal web)

Un neonato è stato ritrovato in un compattatore di rifiuti nella città di Everett, nello stato di Washington, da una coppia, Jeff Meyers e la sua ragazza, Paula, che venerdì sera stavano gettando la spazzatura, quando hanno sentito un pianto provenire proprio dal tritarifiuti messo a disposizione dei condomini del Mirabella Apartments. Racconta l’uomo: “Stavamo gettando la spazzatura quando abbiamo sentito un rumore provenire dall’interno. Paula ha chiamato il 911 e poi è salita sopra il compattatore per tentare di capire cosa fosse quel lamento”.

La fidanzata si è poi eroicamente arrampicata e senza pensarci due volte si è gettata tra i rifiuti iniziando a buttare all’esterno i sacchetti, finché non è apparso il neonato, coperto di sangue e con ancora il cordone ombelicale attaccato. Jeff Meyers ha spiegato: “Grazie a Dio, Paula non ha premuto il pulsare per compattare la spazzatura. Se quel bimbo avesse pianto un secondo più tardi, saremmo qui per raccontare una storia ancora più triste. Qualcuno ha avuto il coraggio di gettare un bimbo tra la spazzatura. È la cosa più triste e malata che abbia mai visto in tutta la mia vita”. Il neonato è stato ricoverato e non è in pericolo di vita, mentre la polizia è ora sulle tracce dei genitori che hanno compiuto l’atroce gesto.

GM