Solidarizza con Cruciani, Luca Bizzarri censurato da Facebook

Luca Bizzarri, la foto censurata (Facebook)
Luca Bizzarri, la foto censurata (Facebook)

In solidarietà con il conduttore della trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’ Giuseppe Cruciani, aggredito sotto la sede di Radio24 in via Monte Rosa a Milano da parte di un gruppo di vegani per via delle sue campagne per il consumo di carne, Luca Bizzarri, volto noto della tv, si è fatto immortalare sul proprio profilo Facebook con un salame tra le mani. Nel giro di qualche ora, il post del comico e conduttore televisivo è stato censurato perché non avrebbe rispettato gli standard della comunità virtuale.

E’ egli stesso a denunciare quanto accaduto, scrivendo: “Cose che ho imparato.  Su Facebook puoi: mandare a cagare; dare del co…ne; fotografarti il c…; provarci con le ragazzine; provarci con i ragazzini; fotografarti le tette senza i capezzoli; negare l’olocausto; dare del ciccione; dire che però Mussolini; minacciare di morte; bullizzare i compagni che poi si lanciano dalla finestra;dire che però sti zingari…; recuperare Stalin; tritare le palle a sconosciuti; offendere la Preside; sputtanare l’ex; condividere simpatie naziste; invadere il Brasile. Ma se pubblichi una foto con un salame in braccio te la tolgono perché non rispetta gli standard della comunità”.

Poco dopo, Luca Bizzarri aveva scritto un lungo post pro-Cruciani, denunciando le minacce subite da molti vegani e aveva sottolineato: “Ho pensato questo: una volta ho preso in giro un signore con la barba che comandava una banda di assassini. Si chiamava Bin Laden. Ecco, loro si sono incazzati molto di meno“.

GM