Finisce con l’auto nel torrente, nessuno se ne accorge per ore

La scena del recupero dell'auto del 44enne (Web)
La scena del recupero dell’auto del 44enne (Web)

Grave incidente con tragiche conseguenze quello avvenuto la notte scorsa lungo la strada di Bellaguardia nella zona di Calmazzo di Fossombrone, in provincia di Pesaro e Urbino. La vittima è stata un uomo di 44 anni, L.R., che alla guida della sua Fiat Qubo stava tornando da una serata con gli amici. Per motivi ancora da accertare una volta arrivato alla curva che precede il ponticello il conducente non l’ha imboccata ed è andato dritto finendo con l’auto nel gelido torrente Tarugo. L’impatto è stato forte dato che il dislivello dalla strada è di circa dieci metri. L’uomo stordito dalla botta presa non è riuscito a liberarsi subito ed è rimasto intrappolato nell’acqua sempre più gelida.

Purtroppo le ricerche sono partite però soltanto la mattina seguente, quando cioè la moglie si è resa conto che il marito non aveva fatto ritorno a casa. A quel punto ha dato l’allarme. Quando è stata individuata la sua auto l’uomo era ancora in vita, ma avendo passato oltre sei ore nell’acqua ghiacciata presentava un gravissimo stato di ipotermia. L’arrivo dell’eliambulanza è stato rapido, ma per il 44enne c’è stato poco da fare. L’uomo è morto poco dopo l’arrivo dell’elicottero per un arresto cardiaco.

F.B.