Novità whatsapp: arriva il metodo end-to-end per proteggere le conversazioni

WhatsApp      (Photo credit should read YASUYOSHI CHIBA/AFP/Getty Images)
WhatsApp (Photo credit should read YASUYOSHI CHIBA/AFP/Getty Images)

Una novità che rivoluzionerà l’uso di whatsapp, la app di messaggistica più diffusa nel mondo. E’ già attiva sui dispositivi mobile della Apple la crittografia end – to end per le conversazioni. In pratica i messaggi da oggi non potranno essere decifrati dal fornitore del servizio, anche se WhatsApp dovesse ricevere un ordine da parte della forze di polizia.

Fin dal primo giorno – si legge nella nota informativa – abbiamo costruito WhatsApp per aiutare a rimanere in contatto con amici, condividere informazioni di vitale importanza durante disastri naturali, rimettere in contatto famiglie separate, o cercare una vita migliore. Alcuni dei momenti più personali sono stati condivisi su WhatsApp, motivo per cui abbiamo costruito la crittografia end-to-end nelle versioni più recenti della nostra applicazione. Quando crittografati end-to-end, messaggi, foto, video, messaggi vocali, documenti e chiamate non possono finire nelle mani sbagliate. La crittografia end-to-end di WhatsApp è disponibile quando tu e i destinatari dei tuoi messaggi utilizzate le ultime versioni della nostra applicazione. Molte applicazioni di messaggistica criptano i messaggi solo tra te e loro, mentre la crittografia end-to-end di WhatsApp assicura che solo tu e la persona con cui stai comunicando possiate leggere ciò che viene inviato, e che non ci sia nessuno nel mezzo, nemmeno WhatsApp. Ciò avviene perché i messaggi sono protetti con un lucchetto, e solo tu e il tuo destinatario avete la chiave speciale necessaria per sbloccarli e leggerli. Per una maggiore protezione, ogni messaggio inviato ha un proprio lucchetto e una propria chiave unici. Tutto questo avviene automaticamente: non c’è bisogno di attivare alcuna impostazione o creare speciali chat segrete per proteggere i messaggi“.

LC