Cade dalle scale a tre anni: sotto accusa il padre

Scale (Pixabay)
Scale (Pixabay)

E’ stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo dal sostituto procuratore della Repubblica di Vasto Gabriella De Lucia un 35enne di San Salvo, per la morte del figlio, tre anni ancora da compiere. Il bimbo, dopo aver accusato un malore in casa, era deceduto nel corso del trasporto d’urgenza in ospedale. Il padre, secondo quanto si apprende, provvedeva ad accudire tre bambini in tenera età dopo che la moglie, una nordafricana, lo aveva abbandonato.

Lo ha spiegato il suo avvocato difensore, Giovanni Cerella: “Il magistrato vuol capire attraverso l’esame che sarà eseguito dal dottor Falco, un serio e scrupoloso professionista, se ci sia stato un nesso causale con la caduta accidentale dalle scale del bambino avvenuta in casa il giorno prima. Solo dall’autopsia si saprà la verità”. Ancora un caso di genitore indagato per la morte di un bimbo molto piccolo dopo quello del padre 29enne di Altamura.

Nelle scorse ore, infatti, la Procura di Bari ha aperto un fascicolo per omicidio volontario rispetto alla morte di una bambina di tre mesi, deceduta il 13 febbraio scorso nell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII. Nel corso delle indagini, infatti, i carabinieri hanno raccolto elementi d’accusa nei confronti del padre della vittima, peraltro già in carcere per una vicenda di violenza sessuale.

Le news di oggi in meno di 3 minuti

GM