Apprensione per un bimbo: scappa da scuola e prende il treno

La stazione di Reggio Emilia (CC-BY-SA-4.0)
La stazione di Reggio Emilia (CC-BY-SA-4.0)

Molta apprensione a Reggio Emilia, per l’incredibile fuga di un bambino di appena 7 anni, il quale si è volontariamente allontanato da scuola e ha preso un treno dal capoluogo di provincia emiliano fino ad arrivare a Bologna. Il personale scolastico ha segnalato la scomparsa del piccolo e Polizia municipale e le altre forze dell’ordine si sono attivate subito per le ricerche. Alcune testimonianze avevano raccontato del bimbo che era stato notato dirigersi da solo e in tutta fretta verso la stazione.

A confermare che il piccolo era intenzionato a prendere il treno è stato anche suo padre, il quale rintracciato telefonicamente dagli agenti, ha spiegato che il figlio ha una grande passione per i treni e probabilmente – incauto e incosciente  come tutti i bambini – si è avventurato in questo “viaggio”. Per fortuna, un’educatrice reggiana è riuscita a notare il bimbo sul treno diretto a Bologna e si è insospettita perché questi viaggiava da solo.

La donna, dopo aver scambiato qualche parola con il bambino, si è resa conto che questi era in fuga e ha allertato la polizia. Quindi ha “scortato” il piccolo fuggiasco fino alla stazione centrale di Bologna, dove al suo arrivo c’erano già ad attenderlo gli agenti della Polfer, i quali si sono poi prodigati per riconsegnare il bambino ai suoi genitori.

GM