Elia e Benedetto, uniti da un tragico destino

Benedetto Chiariello (Facebook)
Benedetto Chiariello (Facebook)

Elia Pellegrinuzzi e Benedetto Chiariello non si conoscevano. Il primo, 29 anni, abitava a Tramonti di Sopra, in provincia di Pordenone, il secondo, 30 anni, abitava invece ad Agerola, in provincia di Napoli. Il loro è un triste e tragico destino che li vede uniti non solo per la giovanissima età ma anche per un dettaglio delle loro vite che entrambi non hanno fatto in tempo a conoscere. Elia è morto per uno choc anafilattico dopo il morso di una vipera nello scorso giugno mentre nelle stesse ore Benedetto precipitava da un dirupo dopo essersi sporto dal belvedere nel tentativo di recuperare la lanterna cinese che aveva appena regalato alla fidanzata. Un volo di oltre 50 metri fatto perché il giovane aveva paura che la lanterna facesse andare a fuoco l’albero.

La coincidenza che accomuna i due è però un’altra. Entrambi infatti sono deceduti senza sapere che di lì a poco sarebbero diventati padri. Angie, la fidanzata si Benedetto, ha dato pochi giorni fa alla luce il loro bambino. E ha commosso tutti scrivendo questo messaggio su Facebook: “Nostro figlio ha un padre meraviglioso: sarai sempre con noi anche se non possiamo vederti, tu sei il nostro angelo”. Inoltre Angie, essendo venuta a sapere della storia simile di Elia, ha scritto a Silvia la mamma della sua bellissima Elis condividendo così nel dolore per le loro perdite anche la gioia per due nuove vite simbolo più che mai di rinascita.

F.B.