Roma, scoppia la rissa Totti-Spalletti: ecco com’è andata!

Francesco Totti e Luciano Spalletti (Photo by Silvia Lore/NurPhoto)
Francesco Totti e Luciano Spalletti (Photo by Silvia Lore/NurPhoto)

Scoppia il caso Totti-Spalletti in casa Roma. Il gol del capitano giallorosso che ha permesso alla sua Roma di pareggiare 3-3 contro l’Atalanta, non è servito a rasserenare gli animi tra i due, ma, al contrario, ha contribuito a riaccenderli. I due, secondo indiscrezioni, avrebbero avuto un diverbio poco prima di rientrare negli spogliatoi, davanti agli occhi di alcuni testimoni. Potrebbe esser stata una parola di troppo del capitano, oppure un riferimento mal digerito dell’allenatore a scatenare la rissa, che, si dice, potrebbe anche essere sfociata con un contatto fisico.

”Sono 10 anni che fate figure di m…”, avrebbe detto l’allenatore toscano alla squadra, frase che avrebbe fatto infuriare Totti. Ma anche le frasi in conferenza stampa di Spalletti su Totti non erano state tenere e forse sono proprio queste ad aver agitato il numero 10 giallorosso: ”Totti non ha salvato niente, la partita l’ha salvata la squadra. Lui ha calciato in porta come l’altra volta, ha dato un buon pallone, se ne dava 3 ne facevamo tre. Gliela hanno preparata bene, lui ha questi tiri e ha fatto un gran gol e ci ha dato la possibilità di pareggiare la partita. Fa parte della squadra e fa il lavoro che deve fare tutta la squadra. Quel gol Totti lo fa anche fra 3 anni, ma sono altre le cose che non vengono portate alla luce. Se ci lavorate un po’, vedrete che usciranno”.

In serata è arrivata poi la precisazione di Spalletti, affidata al sito della Roma: ”Quanto leggo mi sorprende molto visto che, essendo stato espulso, non sono rientrato nel sottopassaggio con i calciatori. Ho atteso i giocatori nello spogliatoio e ovviamente ho avuto delle cose da dire visto che non ero contento di come è andata la partita. Smentisco nel modo più categorico che ci sia stata una lite o peggio ancora un confronto fisico con chiunque dei miei calciatori. Io non metto le mani addosso ai miei giocatori. Adesso basta perdere tempo, da domani al lavoro per la gara contro il Torino”.

In definitiva comunque sembra che qualcosa sia successo davvero e che tra i due siano volate perlomeno parole grosse. Una questione che certamente non finirà qua.

M.O.