Scompare per 7 giorni, quando torna a casa la tragedia

(Web)
Pietro Bono (Web)

Pietro Bono, 85 anni, aveva fatto preoccupare tutti. L’11 aprile scorso l’uomo era scomparso facendo perdere completamente le proprie tracce. Momenti di grande angoscia per i famigliari che avevano subito chiamato le forze dell’ordine per iniziare le ricerche del loro caro. L’uomo, residente a Sonnino in provincia di Latina, sembrava sparito nel nulla. per una settimana intera lo avevano cercato i vigili del fuoco effettuando anche sopralluoghi nei boschi confinanti. Dopo i controlli fatti dall’alto tramite elicottero  e le ispezioni effettuate dai sommozzatori nei corsi d’acqua della zona le speranze di ritrovarlo sembravano ormai nulle. Ieri improvvisamente un avvistamento. Un uomo riconosce Pietro Bono in un oliveto a pochi chilometri da dove era avvenuta la scomparsa, lo fotografa e porta l’immagine alle forze dell’ordine. I Vigili del Fuoco subito allertati trovano l’uomo in quel luogo, in ipotermia a causa delle basse temperature delle ore serali. Le sue condizioni vengono comunque valutate positivamente e gli viene permesso di tornare a casa. Per i famigliari un grande sospiro di sollievo e una gioia però effimera. Infatti poco dopo essere tornato nella propria abitazione Pietro Bono si è messo nel letto per riposarsi, consapevole di dover dare qualche spiegazione il giorno dopo agli inquirenti sulla sua misteriosa sparizione. Invece da quel sonno ristoratore l’uomo non si è più svegliato e ha trovato così la morte lasciando un vuoto sui motivi per i quali sia stato via da casa una settimana.

F.B.