Muore una donna sulla spiaggia, la gente la ignora e si tuffa

La gente continua a divertirsi nonostante a pochi metri ci sia un cadavere (Web)
La gente continua a divertirsi nonostante a pochi metri ci sia un cadavere (Web)

E’ successo ancora. Come in altri casi ci tocca parlare di nuovo di dramma dell’indifferenza. Di persone che pur davanti alla morte, evidente, tangibile, ad un passo da loro, la ignorano e continuano imperterriti la loro giornata di svago, il loro rituale del divertimento fatto di tuffi in mare, scherzi tra amici e risate. Questa volta è accaduto a Lucrino, in provincia di Napoli. Intorno alle 14, sulla spiaggia di Montenuovo, una signora, cliente abituale del lido, si è sentita male e si è accasciata a terra. La donna, 77 anni, è stata subito soccorsa da un giovane che ha provato ad applicare le prime rudimentali tecniche di rianimazione. Le sue manovre così come quelle dei sanitari del 118 intervenuti prontamente si sono però rivelate inutili. Sul posto sono subito giunti gli uomini della Polizia e della Capitaneria di Porto che hanno avviato le indagini del caso, ma che  come spesso accade in questi casi hanno lasciato il corpo della vittima sulla spiaggia coperto da un telo. Così è potuto andare in onda il solito scempio. Di fianco ad una persona deceduta, i cui famigliari ancora devono essere avvisati, i bagnanti dopo i primi attimi di smarrimento hanno ripreso la loro routine quotidiana come se niente fosse.

F.B.

Leggi anche altri casi simili:

Cadavere sulla spiaggia per ore, la gente lo ignora e fa il bagno

Savona: spiaggia con morto