”Il Verona si è girato sul gol del Frosinone”. Gravi accuse che sconvolgono la lotta salvezza

Alessandro Frara (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Alessandro Frara (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, getta ombre sulla lotta salvezza della Serie A, con la sua squadra che si trova penultima, con Frosinone e Carpi che nell’ultima giornata l’hanno superato. Nel mirino del presidente rosanero c’è il match proprio tra Verona e Frosinone, vinto dai ciociari nei secondi finali. Queste le sue parole: ”Sul secondo gol Frosinone, quello del 2-1, i giocatori del Verona si sono voltati dall’altra parte. Che vuol dire che dubito sulla buona fede dell’Hellas Verona? Ho già detto tutto. Voi guardatevi la partita. Il presidente Stirpe si può anche offendere. Ma io dico che se esiste la prova tv, che venga usata in questo caso. L’Hellas Verona si è quasi fatta da parte”. Frasi importanti che certamente non contribuiscono a rasserenare gli animi.

Pronta la risposta dei due club chiamati in causa. Prima il Verona: ”Il Presidente dell’Hellas Verona FC, Maurizio Setti, alla luce delle stucchevoli dichiarazioni rilasciate dal Presidente Zamparini a Gr Parlamento, respinge con sdegno le accuse mosse dal patron del Palermo. E lo invita a occuparsi delle problematiche interne al suo Club e a non distogliere l’attenzione da quelle, evitando così di spendere energie in polemiche sterili e fini a se stesse”.

Poi il Frosinone: ”Il Frosinone Calcio S.r.l. ed il suo Presidente, Maurizio Stirpe, preso atto delle dichiarazioni rilasciate in data odierna dal Presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, nel corso di una trasmissione radiofonica nazionale, respingono, con sdegno e fermezza, il contenuto delle stesse, ritenendolo offensivo dell’intero movimento calcistico, della credibilità del giuoco del calcio, della scrivente società, dei propri tesserati e tifosi”.

M.O.