”Non voglio arrendermi, voglio lottare”. Il disperato appello di un ex giocatore

Calcio (Photo by Lars Baron/Bongarts/Getty Images)
Calcio (Photo by Lars Baron/Bongarts/Getty Images)

“Non farò la fine di George Best, lui è morto. Non sono come lui, e non voglio arrendermi”. Queste parole disperate arrivano da un grande ex calciatore del passato, transitato anche dall’Italia, alle prese con problemi legati all’alcool, di cui fa abuso da tempo. Parliamo di Paul ‘Gazza’ Gascoigne, che qualche settimane fa ha avuto una pesante ricaduta rispetto al suo programma di riabilitazione che sta seguendo in Inghilterra.

Tornato recentemente in Tv, l’inglese ha negato di avere ancora problemi di dipendenza dall’alcool, anche se una ricaduta c’è stata. ”Ora sto bene, ho avuto una sola ricaduta poche settimana fa dopo undici mesi in cui sono stato pulito. Ma è stato solo un giorno e mezzo in quasi un anno”, le altre parole di Gascoigne a Good Morning Britain sulla ITV.

L’ex Tottenham si sta curando presso il Providence Projects, centro per il trattamento dell’alcolismo a Bournemouth: “Ho ricevuto un fantastico supporto. Vado lì per aiutare me stesso, ma anche per dare una mano agli altri”. Forza Gazza.

M.O.