Marina, scomparsa nel nulla nove anni fa: riaperto il caso

Marina Arduni (foto dal web)
Marina Arduni (foto dal web)

Sono passati nove anni dalla scomparsa di Marina Arduini, la commercialista di Frosinone della quale non si hanno più notizie dal 19 febbraio 2007. Del caso si è occupata ieri la trasmissione di Raitre ‘Chi l’ha visto?’, che ha dato spazio alla versione dell’uomo indagato sulla scomparsa della donna, un imprenditore con il quale questa aveva una relazione, ma che all’epoca dei fatti negò sostenendo di essere sposato e con figli. All’epoca gli inquirenti si dissero convinti che si trattava di un allontanamento volontario e spiegarono al padre: “Se si è buttata in un lago, non possiamo svuotare tutti i laghi d’Italia”.

Inoltre, i familiari presenti in studio sostengono che nel verbale del Gip che negò l’autorizzazione a intercettare l’amante c’è scritto che il sequestro non era motivato in quanto Marina Arduini – la quale si stava recando in questura per denunciare di essere stata vittima di una truffa bancaria – era “ormai quarantenne”. Sembra che la donna, prima della scomparsa, fosse stata raggirata attraverso un finto finanziamento per l’acquisto di piastrelle del valore di 13mila euro da restituire con rate da 288 euro.

Sulla documentazione la firma non è la sua, ma è molto simile a quella dell’amante, che però sull’argomento non ha voluto rispondere. L’imprenditore, originario di Alatri, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio ed occultamento di cadavere, ma al momento la svolta del caso sembra davvero molto lontana.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM