Malati psichiatrici pestati nella clinica degli orrori (VIDEO)

La clinica degli ororri (Youtube)
La clinica degli ororri (Youtube)

Una clinica degli orrori per anziani e malati con problemi psichiatrici quella scoperta dalla Polizia a Milano che ha portato all’arresto di un operatore sanitario di 53 anni. Indagati per maltrattamenti altri quattro colleghi dell’uomo, tutti impiegati in una casa di cura dell’Asl a Comasina, quartiere di Milano. Da quel che si apprende. L’uomo è finito in manette in flagranza ad aprile 2015 e immediatamente licenziato. Successivamente ha subito una condanna in primo grado a 4 anni, che sta scontando ai domiciliari.

Licenziati anche gli altri colleghi coinvolti nella vicenda, tutti di origine peruviana, che come si evince dalle scioccanti immagini riproposte dalla Polizia di Stato picchiavano i pazienti con la pala utilizzata per pulire gli escrementi o con sedie, oltre a torturarli con i ‘pappagalli’. “Le investigazioni erano iniziate alla fine del 2014 quando gli stessi responsabili della casa di accoglienza avevano notato segni di possibili percosse sui pazienti”, si legge in una nota della Polizia di Stato.

“Gli investigatori del commissariato di Comasina” – prosegue la nota – “dopo aver raccolto la denuncia e sentito anche i familiari dei degenti, decidevano di chiedere alla magistratura l’installazione di telecamere per intercettare le immagini delle violenze”. Le attività di indagine si sono rivelate particolarmente complesse, “anche per la scarsa attendibilità delle dichiarazioni delle vittime tutte persone interdette”.

GUARDA VIDEO

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM