Silvia, ingegnere stroncata da una malattia

Silvia Santini (foto dal web)
Silvia Santini (foto dal web)

Silvia Santini,  42 anni, è morta nella mattinata di ieri verso le 11. La donna era una professionista molto conosciuta e apprezzata in città. È morta nella casa di cura Villa dei Pini, dove era ricoverata. Da qualche tempo si era trasferita da Civitanova a Montecosaro, dove da due anni copriva l’importante incarico di dirigente dell’ufficio urbanistica del Comune. Silvia, sorella di Marcello Santini, architetto ed ex consigliere comunale, e di Susanna, avvocato, era ingegnere e per un breve periodo aveva lavorato anche nell’ufficio tecnico del Comune di Civitanova, dove era stata apprezzata per la serietà e per lo scrupolo professionale.

Lascia un figlio di quattro anni, parenti e tantissimi amici. I funerali si svolgeranno domani alle 16.15 nella chiesa di San Pietro, a Civitanova. «È un dolore grandissimo non soltanto per l’Amministrazione comunale, ma anche per tutti i colleghi – le parole del sindaco di Montecosaro Reano Malaisi –. Abbiamo avuto il privilegio di lavorare con Silvia soltanto per pochi mesi, ma ne abbiamo potuto apprezzare le grandi doti umane: l’onestà, la correttezza e la passione per il lavoro».