Padre e figlio in un’auto, rumeno ubriaco nell’altra, l’impatto è drammatico

(Websource)

Nella zona di Cecchina, la  Polstrada è dovuta intervenire in via Rufelli, nel comune di Albano, per un incidente frontale, alle 3.30 della notte, provocato da un cittadino romeno di 30 anni, che dopo aver percorso contro mano la strada che collega la via Nettunense con Albano, ha centrato in pieno con la sua Fiat Punto, una Opel Corsa che scendeva verso la strada statale. I due occupanti della Opel Corsa, padre e figlio di 55 e 15 anni, del posto, sono rimasti feriti seriamente e trasportati al pronto soccorso di Albano. Il cittadino romeno è stato portato alla sede della Polizia Stradale per gli accertamenti del caso, risultato positivo all’alcol test, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, gli è stata ritirata la patente di guida e l’autovettura, dove aveva numerose bottiglie di vino posta sotto sequestro. Le conseguenze potevano essere ancora più drammatiche per un altro incidente accaduto due ore prima intorno all’una di notte sulla via Appia, al km 37 a pochi minuti da Albano: due auto, si sono scontrate frontalmente, una Peugeot 208 che andava in direzione Velletri e una Lancia Ypsilon che si dirigeva verso Genzano. Entrambe guidate da giovani neo patentati, nel violento urto la Lancia Ypsilon si è incendiata completamente, per fortuna il ragazzo 18enne che la guidava è riuscito ad uscire da solo dall’abitacolo. Feriti anche gli occupanti della Peugeot, il guidatore di 20 anni e la fidanzata di 18, tutti ragazzi residenti nella zona tra Lanuvio Genzano e Lariano, trasportati in ospedale con varie ambulanze del 118. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, per aiutare alcuni di loro ad uscire dalle lamiere contorte. Secondo gli accertamenti della Polizia Stradale di Albano, che ha svolto i rilievi, i tre giovani non sarebbero in pericolo di vita.