Multe per eccesso di velocità: attenzione alla truffa

Multe truffa dalla Svizzera (foto dal web)
Multe truffa dalla Svizzera (foto dal web)

Multe per eccesso di velocità in Ticino in arrivo per posta della Svizzera: si tratta però di una truffa, in quanto, tra l’altro, la ‘Swiss Police’. Lo segnalano le forze dell’ordine elvetiche: “Nei giorni scorsi, sono state recapitate all’estero numerose notificazioni fasulle di contravvenzioni per eccessi di velocità in Ticino. Lettere provenienti da una inesistente Suisse Police”. Ribadisce l’ufficio della Polizia cantonale: “L’indirizzo e il numero di targa sono corretti. Gli ideatori della truffa devono aver avuto accesso a qualche banca dati o comunque si sono impossessati delle informazioni sugli automobilisti. Il testo della multa però contiene imprecisioni, ad esempio il luogo in cui sarebbe stata commessa l’infrazione”.

Prosegue la nota: “Le nostre contravvenzioni sono sempre comminate in franchi svizzeri. Nella Confederazione non esiste una polizia di Stato, ma ogni Cantone ha una sua, alla quale si aggiungono quelle dei Comuni. In caso di multa, sul documento vengono indicati con precisione il luogo, la data e l’ora del rilevamento dell’infrazione oltre alle indicazioni sull’ufficio che ha compilato il verbale”. Le forze dell’ordine elvetiche concludono: “Invitiamo chiunque abbia ricevuto queste comunicazioni a recarsi a un posto di polizia del luogo di residenza e a sporgere denuncia. È sufficiente contattare le forze dell’ordine italiane”. Fa loro eco il comandante, Andrea Lefano, della stradale di Como: “Abbiamo avviato gli accertamenti ma siamo ancora in una fase iniziale. Chiunque ricevesse queste false multe ci contatti”.

GM