Scandalo a luci rosse, ecco i calciatori coinvolti

(Paul Gilham/Getty Images)
(Paul Gilham/Getty Images)

I calciatori spesso fanno parlare di sè per le loro prodezze sul terreno di gioco, ma sempre più sovente finiscono sulle prime pagine dei giornali per vicende del tutto extracalcistiche. E tra i campionati europei senza dubbio quello con il più alto tasso di “gossip” è senza dubbio la Premier League. Protagonisti dell’ennesimo scandalo a luci rosse sono due stelle del Manchester United. Si tratta di Anthony Martial, costato la bellezza di 50 milioni di euro nello scorso calciomercato,  e Timothy Fosu-Mensah. I due, che hanno rispettivamente 20 e 18 anni, sono stati chiamati in causa dal racconto di Eglantine Aguilar, una modella 23enne che ha parlato così ai tabloid inglesi: “Fosu-Mensah iniziò a contattarmi su Instagram, dopo aver messo una serie di like alle mie foto. Da lì ci siamo scambiati i contatti di Snapchat ed il numero di telefono, e lui ha iniziato a fare una serie di richieste esplicite. Mi diceva: ‘Tra pochi giorni è il mio compleanno, che ne diresti di farmi un regalo? Te la senti di farlo con due ragazzi neri?”. Il secondo ragazzo era proprio Martial. I due contattarono in chat la ragazza alla vigilia del match tra Manchester United e Aston Villa del 16 aprile scorso. Eglantine racconta: “Parlai un po’ in francese con Martial, che insisteva affinché ci vedessimo insieme ad una mia amica. Martial sa come sedurre una donna, sa essere affascinante e mai troppo volgare. A differenza di Fosu-Mensah, che si crede un uomo solo perché gioca in prima squadra ma è ancora un ragazzino”. Se dalle parole e dalle proposte indecenti si sia passato poi ai fatti concreti è ancora tutto da verificare e da dimostrare. L’unica cosa certa è che, visto il campionato deludente dello United, forse i suoi giocatori farebbero bene ad avere un po’ meno distrazioni.

F.B.