Coniugi in crisi economica “andiamo in vacanza”. Li trovano dopo un mese

(websource)
(websource)

Tragedia in provincia di Prato, in Toscana. Due coniugi, Lucio Leonelli, 50 anni di Firenze, e Grazia Spessato, 47 anni originaria di Padova, sono stati ritrovati senza vita attorno alle 22 di ieri dai Vigili del Fuoco in un appartamento al piano terra di un condominio di via Leonardo da Vinci, a Poggio a Caiano (Prato). I due sono stati trovati distesi sul letto, con una pistola accanto, segno che si trattava di un omicidio-suicidio, dovuto presumibilmente a motivi di difficoltà finanziarie. L’arma era regolarmente denunciata e apparteneva alla donna, che in passato aveva prestato servizio come guardia giurata per alcune aziende private.

La particolarità è che la coppia era all’interno della propria abitazione in quello stato già da circa un mese, visto che, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i due coniugi avevano detto ad amici e parenti che sarebbero partiti per un viaggio in Bulgaria, ma in quel Paese non ci sono mai stati. Insospettiti dal fortissimo odore emanato dall’interno dell’abitazione, i vicini si sono convinti a chiamare i vigili del Fuoco, nonostante la coppia aveva fatto sapere di non essere cercata da nessuno in questo loro mese in cui erano fuori. I Vigili del Fuoco, nella serata di ieri, non hanno potuto far altro che constatare la scoperta dei loro corpi senza vita, dopo aver forzato la porta dell’appartamento. I carabinieri, inoltre, avrebbero trovato un biglietto nel quale la coppia chiede scusa per l’estremo gesto.

M.O.