Navigate sui siti porno? State rischiando di essere derubati

Siti porno fonte websource
Siti porno fonte websource

Se siete tra coloro che visitano abitualmente i siti porno sappiate che potreste cadere nelle maglie di una truffa tra le più diffuse del web.

L’allarme è stato rilanciato dalla Polizia di Stato, attraverso l’account Facebook ‘Una vita da social’. Durante la navigazione su alcuni siti riservati ai maggiorenni, infatti, può capitare che il browser venga improvvisamente bloccato e appaia un messaggio della polizia postale in cui viene chiesto il pagamento di una multa per via telematica il pc venga sbloccato. Naturalmente si tratta di una truffa bella e buona.

Un utente ci segnala che mentre stava navigando su un sito porno gli è apparso a video un messaggio della polizia postale che mi avverte che i miei dati sono stati presi e che potrebbero arrivarmi multe-avvisi di garanzia. Terrorizzato ho terminato il browser. È possibile che mi arrivino multe o altro, dato che i siti sono chiaramente legali? Se fosse così,dovrebbero arrivare multe a migliaia e migliaia di italiani, no? Devo preoccuparmi? Prima di tutto tranquillizziamo l’utente, non c’è nulla di vero. Si tratta dei soliti messaggi che vengono mostrati dal browser per cercare di far spaventare gli utenti e portarli ad un pagamento di denaro.Nella maggior parte dei casi, per risolvere, basta chiudere il browser terminando l’operazione (task manager se il browser non si chiude) altre volte potrebbe capitare che all’interno del PC ci sia qualche virus.
Se nel PC c’è un virus questo non si limita ad un “semplice” messaggio a video ma blocca direttamente il computer.
In ogni caso conviene effettuare una scansione antimalware per verificare se nel PC c’è qualcosa di malevolo. A tal proposito se avete Windows 8.1 o Windows 10 consigliamo WINDOWS DEFENDER,se avete un sistema operativo più vecchio tipo Windows 7 o Windows Xp consigliamo l’utilizzo di adwcleaner o combofix“.

LC