Il pugile si difende: “Io amo i bambini”, ma il bimbo non ha dubbi

Mirco Ricci (Youtube)
Mirco Ricci (Youtube)

Si difende dalle accuse Mirco Ricci, il campione di boxe dei pesi medio massimi con diversi precedenti penali, arrestato per il sequestro choc di un bimbo di nove anni, insieme alla sorella 30enne Francesca, la madre 54enne, Palma Condemi, e un’altra giovane di 25 anni, Sonia Cataldi, che si era resa disponibile offrendo l’appartamento dove nascondere il piccolo. “Ma quale rapimento, non ho mai trattenuto quel bambino. Io i bimbi li amo”, ha affermato il boxeur davanti al gip Angela Gerardi, che ha firmato la misura cautelare in carcere per tutti e quattro i protagonisti del rapimento.

Ricci, difeso dai suoi legali, gli avvocati Giovanni Sabatelli e Angelo Staniscia, ha spiegato: “Quella donna si è inventata tutto, è stata lei come ha fatto già altre volte a lasciarlo dalla zia, da sua sorella. Il piccolo poi è andato anche per le altre case, come al solito, visto che viviamo nello stesso palazzo. Ha anche giocato in cortile, come possono testimoniare i vicini, ed andato in palestra, altro che trattenuto”. Quindi ha aggiunto: “Mi dispiace di essere accostato ad una storia di cocaina. Sono uno sportivo, e ogni due settimane vengo sottoposto ad accertamenti antidoping. E poi non è vero che prima dei fatti avrei picchiato la mamma del piccolo per accontentare mia madre che avrebbe perso i soldi della droga”.

Ad accusare Mirco Ricci è però proprio il bimbo di nove anni, vittima del rapimento, che frequenta la terza elementare e che ha confermato: “È vero, sono stato tenuto come prigioniero. Ho pianto, volevo la mamma”. A luglio 2014, Mirco Ricci si trovava a bordo di un’automobile e stava costeggiando via dello Stadio Olimpico nella capitale quando due persone a bordo di una vettura a due ruote l’hanno affiancato ed hanno puntato una pistola dritta verso di lui ferendolo così ad un arto inferiore. Il pugile, che una settimana prima era stato arrestato con l’accusa di lesioni personali, venne ricoverato in prognosi riservata al Policlinico Gemelli.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM