Sfigurato a vita, pochi mesi di carcere al suo aggressore

Richard Stark (websource)
Richard Stark (websource)

“Io vivrò per sempre in una casa di cura, e l’uomo che mi ha fatto questo passerà solo qualche mese in prigione”, questa la denuncia di Richard Stark, un uomo inglese di 38 anni, il quale rimarrà sfigurato per sempre e con lesioni cerebrali gravi dopo la brutale aggressione subita a opera del 36enne Stephen Starling. Il “carnefice” ha subito infatti una lievissima condanna ad appena dodici mesi di carcere e oggi la vittima, attraverso i tabloid inglesi e i social network, chiede giustizia.

Peraltro, anche la polizia di Durham ha aspramente criticato la decisione del giudice, il quale ha sostenuto che non ci sarebbero le prove circa l’intenzionalità dell’aggressione, mentre nonostante trapianti di pelle le cicatrici sul volto di Richard Stark, il quale ha spiegato di non ricordare nulla di quanto accaduto, sono ancora molto profonde e il giovane uomo ha difficoltà a portare avanti una vita normale, come hanno spiegato anche i suoi familiari.

In particolare, viene denunciato che l’aggressore sarebbe stato accusato di tentato omicidio, invece è stato processato per lesioni personali gravi, e per tale ragione condannato a una pena lieve.

GM