Assalto al portavalori sulla A14, è caccia all’uomo

Assalto sulla A14 (screenshot video)
Assalto sulla A14 (screenshot video)

E’ caccia all’uomo dopo che ieri mattina alle prime luci dell’alba è stato chiuso sulla A14 Bologna-Taranto il tratto compreso tra Pescara Sud e Pescara Ovest, in direzione Ancona: il motivo un clamoroso tentativo di rapina ai danni di un furgone portavalori all’altezza del chilometro 383+700. A renderlo noto noto Autostrade per l’Italia, che ha spiegato come in poco tempo si sia formato un chilometro di coda e consigliando a chi è diretto verso Nord di prendere la SS16 Adriatica e rientrare successivamente in autostrada a Pescara Ovest. Solo dopo molte ore la situazione è tornata alla normalità.

La banda di professionisti ha prima bloccato il furgone che trasportava il denaro destinato ad istituti di credito, quindi ha cosparso di chiodi l’asfalto. La segnalazione di un automobilista che procedeva in direzione opposta ha fatto scattare l’allerta, così in pochi minuti sul posto sono giunte le pattuglie della Polizia Stradale. Tra le forze dell’ordine e i banditi ci sarebbe stato un conflitto a fuoco: nessun ferito, ma la rapina è fallita.

Intanto i poliziotti hanno avviato una vera e propria caccia all’uomo per rintracciare il commando che ha tentato di rapinare il furgone portavalori. Ai malviventi è andata sicuramente peggio dei loro “colleghi” che sempre sulla A14, nei pressi di Loreto, nel mese di ottobre misero a segno una clamorosa rapina a colpi di kalashnikov nei confronti di un un portavalori della “Fitist Security”. Il colpo aveva fruttato circa 5 milioni di euro e nella sparatoria un addetto alla sicurezza del portavalori era rimasto lievemente ferito.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM