Sposati da oltre 60 anni: non regge al dolore per la morte del marito

Olfo Conti e Ludovina Bruschi (foto dal web)
Olfo Conti e Ludovina Bruschi (foto dal web)

Non ha retto al dolore per la morte del marito e a distanza di appena sei giorni è deceduta: Olfo Conti e Ludovina Bruschi erano sposati da oltre sessant’anni e vivevano a Scapezzano, frazione di Senigallia, provincia di Ancona. Entrambi agricoltori, Olfo è deceduto a 89 anni lo scorso 21 aprile. Ieri invece è venuta a mancare la moglie Lodovina, che negli anni scorsi aveva già vinto la sua battaglia contro una malattia, ma che si è lasciata sopraffare dal dolore per la morte dell’uomo con cui aveva condiviso gioie e dolori di una vita.

Nelle scorse ore, Vincenzo Iacolare e Maria Chianese, una coppia di anziani che viveva a Villaricca, nell’hinterland napoletano, dopo aver condiviso praticamente tutto in vita, sono rimasti uniti anche nel dolore e nella morte. I due coniugi sono infatti deceduti a un quarto d’ora di distanza l’uno dall’altra. A inizio anno, Luciano Vito Donatiello di 88 ani e Antonia Lettieri 87, due coniugi, residenti a Teora, piccolo centro in provincia di Avellino, tra quelli che subirono i maggiori danni nel terremoto del 1980, sono deceduti a poche ore di distanza. Prima ha ceduto il cuore di lui, dopo qualche ora quello della consorte.

La vicenda è del tutto simile a quella di due anziani coniugi residenti a Passo del Bidollo, località di Colbuccaro di Corridonia, nel maceratese, Quinto Gianfelici, 88 anni, e sua moglie Annita Cingolani, di un anno più anziana, deceduti a sette ore di distanza.

GM