Nasce con la pelle squamata: la brutta malattia di un bimbo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:40
'Zee' Younas (websource)
‘Zee’ Younas (websource)

La rara malattia genetica contro la quale combatte sin dalla nascita Zeeshan ‘Zee’ Younas, un bambino di sette anni, gli impedisce una vita normale. Il bimbo, per tre anni, non ha potuto chiudere correttamente gli occhi. Tutta “colpa” di quello strato di pelle – simile a uno spesso involucro di pelle squamosa – che cresce velocemente e dappertutto. Il padre Nafis Younas, di Hackney, nella zona est di Londra, spiega che in molti credono che il bimbo abbia ustioni su tutto il corpo.

Prima che venisse al mondo ‘Zee’ Younas, i genitori avevano avuto difficoltà ad avere figli, tant’è che erano al settimo cielo alla notizia della gravidanza. Alla ventesima settimana, la doccia fredda: i medici dissero loro che il bambino sarebbe nato con delle complicazioni, presumibilmente la sindrome di Down o altri problemi cardiocircolatori e respiratori. I genitori non si persero d’animo, anche se poi il bimbo nacque senza alcuna di queste patologie, ma soltanto con quella pella squamata.

Spiega ancora papà Nafis: “È stato spaventoso perché non avevamo mai visto un bambino in quelle condizioni, non piangeva e la pelle era rigida”. Il bambino è stato messo in incubatrice e poi nel reparto di terapia intensiva per cinque settimane, alto era il rischio di infezioni, per cui si poteva tenere in braccio soltanto indossando guanti e grembiuli. Ora va meglio, le cure per rendergli la vita normale vanno avanti, anche se i costi sono alti e per questo la famiglia ha messo in piedi una raccolta fondi su una piattaforma online.

GM