Daniele, muore a 29 anni per una circostanza incredibile!

Daniele-Bonanno-300x225

Tragedia ad Alessandria dove Daniele Bonanno, ragazzo di 29 anni, è morto per circostanze ancora tutte da chiarire dopo essere precipitato dalla finestra della sua abitazione nel quartiere Valmadonna. Il figlio del noto imprenditore alessandrino Valerio, assicurano i parenti, ”era fidanzato e innamorato, ed è impossibile che abbia deciso di togliersi la vita”.

Piuttosto, maggiori chiarimenti arriveranno dall’autopsia sul corpo disposta dal pm Letizia Aloisio che si sta occupando del caso. Il suicidio è comunque una circostanza esclusa categoricamente dai parenti della vittima. Quando il corpo dell’uomo è stato ritrovato sull’asfalto lunedì mattina dai soccorritori aveva ancora addosso il pigiama e non erano presenti segni evidenti di una aggressione sul suo corpo. Inoltre, nella sua abitazione, non c’erano segni di forzatura alla porta e alle finestre dell’abitazione.

I carabinieri non escludono nessuna ipotesi, ma per i parenti si è trattato solo di un tragico incidente, addirittura causato dai calzini, come ha confermato lo zio, Sergio Bonanno: “Daniele avrebbe dovuto traslocare nel suo nuovo alloggio in Alessandria la settimana scorsa. Trasloco rinviato per effettuare delle rifiniture. Tornato a casa a Valmadonna domenica sera dopo un weekend fuori città, lascia l’auto in strada e non in cortile come suo solito. Lunedì mattina riceve un messaggio, una sua collaboratrice ha dimenticato la borsa con il pc nella sua macchina. Assonnato apre un’anta della finestra e si sporge per controllare che l’auto sia a posto, un maledetto paio di calzini di spugna fa il resto. Scivola e precipita senza potersi proteggere. Dormiva con i calzini sin da piccolo e spesso per questo lo abbiamo preso in giro e abbiamo riso con lui: ora a noi non resta che piangerlo”.