Rabbia e proteste contro il comizio di Trump (VIDEO)

Proteste anti Trump (JOSH EDELSON/AFP/Getty Images)
Proteste anti Trump (JOSH EDELSON/AFP/Getty Images)

Durissime proteste a Burlingame, nei pressi dell’aeroporto internazionale di San Francisco, dove in centinaia hanno bloccato il corteo di auto di Donald Trump, il candidato repubblicano nella corsa alla Casa Biana, costringendo il noto milionario ad attraversare a piedi un tratto di strada, sorvegliato a vista dagli agenti del secret service. Donald Trump è riuscito così a raggiungere in maniera avventurosa un’entrata secondaria dell’albergo dove era atteso per la convention dei repubblicani della California.

Nel corso della protesta, con manifestanti e polizia che si sono fronteggiati in alcuni scontri, sono stati bruciati una bandiera americana e un fantoccio che raffigurava Trump. Inoltre, alcuni manifestanti, che avevano prenotato delle stanze all’interno dell’albergo, l’Hyatt Regency, hanno mostrato due ampi striscioni con la scritta ‘Stop Hate’ dalle finestre dei piani superiori, proprio mentre tutto intorno all’albergo e per le vie circostanti c’era un fitto lancio di uova. Al termine dei disordini, la polizia ha arrestato cinque manifestanti.

Nel frattempo, Donald Trump, che èsalito sul palco con un’ora di ritardo a causa di quanto accadeva all’esterno, non ha enfatizzato gli incidenti, anzi ha ironizzato sull’accaduto affermando poi di essere stato costretto a superare “polvere, fango e una barriera” e paragonando la sua esperienza con quella degli immigrati clandestini che quotidianamente attraversano il confine con il Messico.

GUARDA VIDEO

GM