Blitz al campo rom dopo i furti, in due finiscono in manette

I due arrestati (foto dal web)
I due arrestati (foto dal web)

Sono stati tratti in arresto all’interno del campo rom che si trova lungo la Circumvallazione, a Giugliano, Tinguta Chifor, romena di 26 anni e Fehim Adzovic, 43enne bosniaco, ritenuti gli autori di una serie di furti seriali ai danni di molte auto, avvenuti sia sulle autostrade che in altre aree di sosta del napoletano. L’operazione è stata condotta dagli agenti della del Compartimento della Polstrada di Campania e Molise, diretti dal dirigente superiore Giuseppe Salomone e coordinati dal sostituto commissario Roberto Pes.

Secondo quanto accertato, i due portavano via il materiale all’interno di molte auto, dopo averle scassinate. Tutto ha inizio nel luglio scorso, quando una potente Bmw 330 blu con a bordo due persone di etnia rom venne intercettata dai carabinieri, dando il via a una lunga fuga, con tanto di speronamento. Alla fine, l’auto – con a bordo una donna – fu rintracciata a Melito e si arrivò a ricostruire che in precedenza era stata avvistata a Pompei, dove era stato commesso un furto all’interno di una vettura.

Furono eseguite anche delle perquisizioni e furono ritrovati numerosi oggetti rubati dalle auto: si arrivò così a identificare tre persone, che risultarono indagate. Ieri il blitz che ha permesso di assicurare due d loro alla giustizia, mentre il terzo complice è ancora in fuga. I due arrestati si trovano ristretti rispettivamente a Pozzuoli e a Poggioreale.

GM