Un paese sotto choc per la casa degli orrori

Casa degli orrori
Casa degli orrori

Un paese sotto choc, la Germania, per un drammatico  fatto di cronaca nera che giornalmente rivela  delle tristi news, con  nuove vittime, in quella che i mediachiamano ormai “la casa degli orrori di Hoexter”. Come riportato dal portale web Zeit Online, dopo che una coppia è stata arrestata il mese scorso con l’accusa di aver tenuto prigioniera per settimane e torturato a morte una 41enne, ingannata da un annuncio per cuori solitari, la procura della Bassa Sassonia ha annunciato oggi che i due potrebbero aver ucciso un’altra donna in simili circostanze nel 2014, mentre emergono prove su altre possibili morti.

Al centro della vicenda  ci sono un uomo di 46 anni e la sua ex moglie di 47. La donna, ha reso noto oggi il procuratore Ralf Meyer, ha confessato agli inquirenti  un altro omicidio , avvenuto nel 2014, spiegando che il cadavere della vittima è stato prima congelato e poi bruciato lentamente nella loro casa di Hoexter, Nella Germania occidentale. Intanto Ralf Oestermann, capo della divisione omicidi della polizia tedesca, ha dichiarato che un’altra donna abusata dalla coppia si è presentata in questura dopo aver visto le foto  della casa. E vi potrebbero essere ancora altre vittime. “Non possiamo escludere che vi sia una terza donna uccisa”, ha affermato Oestermann.

MD