“Risparmieremo una fortuna telefonando dall’estero”

Telefonare dall'estero fonte websource
Telefonare dall’estero fonte websource

Chiunque ami viaggiare ha dovuto fare i conti almeno una volta con le bollette salatissime. La colpa è del famigerato roaming, ovvero quella procedura utilizzata dagli operatori di telefonia che fa si che gli apparecchi, essendo sprovvisti della loro rete telefonica, si possano appoggiare a quelle estere, il tutto a costi spesso salatissimi.

Dal 30 aprile scorso si è avviata una piccola rivoluzione telematica della comunicazione che porterà il graduale percorso di abbattimento dei costi di roaming per le chiamate, sms e traffico dati effettuato all’estero: per ora, gli operatori saranno costretti a contenere il costo aggiuntivo rispetto alla tariffa nazionale (+ 0,05 per le chiamate in uscita, + 0,0114 euro per le chiamate in entrata, + 0,02 per SMS in uscita e + 0,05 per traffico dati) e, dal 15 giugno 2017, dovranno obbligatoriamente applicare solo la tariffa nazionale (senza sovrapprezzo).Un grosso vantaggio per i consumatori: fin da questi giorni la riduzione del costo delle tariffe sarà di tre/quattro volte rispetto al recente passato. Da oggi chiamare sarà più facile.

LC