Ora Veronica vuole il confronto all’americana

Andrea Stival e Veronica Panarello (foto dal web)
Andrea Stival e Veronica Panarello (foto dal web)

Veronica Panarello, la giovane mamma che di recente ha accusato il suocero Andrea Stival di essere lui l’assassino del piccolo Loris, vuole un confronto all’americana proprio col congiunto, con cui la donna sostiene di aver avutoanche  una travolgente relazione extraconiugale. La richiesta di confronto parte dal legale della donna, Francesco Villardita, che sottolineato a ‘Mattino Cinque’: “Vuole capire se ha il coraggio di dire di fronte a lei, tramite delle domande che lei gli porrà, se non è vero quello che è successo”.

La mamma di Santa Croce Camerina, peraltro, avrebbe pronunciato delle frasi scioccanti durante le prime perizie psichiatriche, quelle di gennaio, come riporta il settimanale ‘Giallo’ in edicola, secondo il quale la donna fingerebbe questi comportamenti al solo scopo di passare per pazza. L’ultima seduta si è intanto svolta a fine aprile in una clinica di Catania per gli esami richiesti dal neuropsicopatologo dell’università di Padova, Giuseppe Sartori e dallo psichiatra Pietro Pierini dell’ateneo di Pisa, consulenti della difesa della Panarello, “per verificare le condizioni neuroradiologiche, morfologiche e funzionali”.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

 

GM