Alessia, la giovane mamma uccisa da un male incurabile

Alessia Belloni (foto dal web)
Alessia Belloni (foto dal web)

Il piccolo comune di Bosaro è sconvolto per la notizia della morte di Alessia Belloni, avvenuta all’hospice “Casa del Vento” di Lendinara. La giovane mamma, moglie del consigliere comunale Marco Savioli, torinese di nascita, ma da tempo integrato nel tessuto locale, aveva 38 anni e da circa un anno lottava contro un terribile male. Oltre al marito, la donna lascia anche due bambini piccoli. Da poco, la famiglia si era trasferita nella nuova casa a Bosco del Monaco, a metà strada tra Bosaro e Pontecchio, ma purtroppo la povera Alessia Belloni non si è potuta godere quel trasloco.

Un ricordo della giovane donna è tracciato dal sindaco del paese, Daniele Panella: “A febbraio dell’anno scorso aveva scoperto di essere malata. Alessia era molto impegnata nel sociale, nella scuola e nell’organizzazione di iniziative per i bambini. Grande appassionata di calcio, era tifosa della Juventus. I figli giocano nei Giovanissimi del Pontecchio, allenati dal bosarese Nicola Tosini. Alessia ha lottato fino alla fine con tutte le sue forze”. Il primo cittadino ha spiegato che solo di recente le condizioni di salute di Alessia Belloni erano precipitate: “Era stata ricoverata a Lendinara da 5-6 giorni. Aveva trascorso poco tempo in ospedale, preferendo restare il più possibile a casa”.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM