Papà di 51 anni in Ospedale con moglie e figli: “Ho dolori lancinanti…”

Bottom_Bottle_AP_s

Un gioco erotico stava per trasformarsi in tragedia: un 51enne è arrivato al pronto soccorso  con una bottiglia infilata nell’ano. Nella serata di ieri  al nosocomio “Martiri del Villa Malta”  di Sarno è giunto un uomo, originario della cittadina in provincia di Salerno,  accompagnato dalla sua famiglia, lamentando dolori addominali lancinanti. Visitato dai dottori di turno è stato immediatamente sottoposto agli accertamenti del caso e dalla tac la clamorosa e “dolorosa” scoperta: una bottiglia di succo di frutta, incastrata nel retto. I due coniugi di fronte alla “vergognosa” verità non si sono nascosti e hanno chiarito il tutto: “stavamo praticando un gioco erotico“.I figli, dopo l’imbarazzante confessione  dei genitori, sono andati via dall’ospedale. Il capo famiglia  è stato poi portato dal chirurgo  all’Umberto I di Nocera Inferiore per una consulenza gastrenterologica e per una rettoscopia. Dopo aver individuato l’esatta posizione della bottiglia i medici hanno effettuato un intervento chirurgico.

MD