Serie A, i risultati e la classifica dopo 37 giornate

 (Photo credit should read GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)
(Photo credit should read GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)

Si è  da poco conclusa la penultima giornata della Serie A 2015-2016. Un turno ricco di spunti sia in chiave salvezza sia per la lotta alla prossima Champions League. Questo giornata si è aperta ieri con le vittorie di Inter e Milan rispettivamente contro Empoli e Bologna. Gli uomini di Mancini, grazie alle reti di Icardi e Perisic hanno liquidato la pratica toscana con non poca sofferenza. I rossoneri ritrovano i tre punti, sempre in trasferta, grazie a una rete di Bacca su rigore. Non molla la Roma che non sbaglia e batte  3-0 il Chievo Verona. All’Olimpico partita decisa nel primo tempo grazie ai gol di Nainggolan  e Rediger. Di Pjanic nella ripresa la rete che ha chiuso il match. Per la lotta salvezza c’è un secondo verdetto: il Frosinone torna in Serie B. E’ costata cara ai ciociari la sconfitta in casa contro sul Sassuolo che invece vede l’Europa avvicinarsi. Di Politano il gol vittoria per gli uomini di Di Francesco. Male anche il Carpi che ha un piede in Serie B. I romagnoli perdono in casa con la Lazio e vedono vicino lo spettro della retrocessione. Protagonista in negativo Mbakogu che al 12′ e al 40′ del primo tempo si fa parare due rigori da Marchetti. La Lazio ne approfitta: apre Biseca al 23′, poi è il turno di Candreva, tris di Klose al 28′ della ripresa. Proprio Mbakogu accorcia nel finale: finisce 1-3. Espulsi Biglia e Djordjevic. Carpi scavalcato dal Palermo in classifica che ottiene un ottimo pareggio al Franchi contro la Fiorentina di Sousa. Salva anche l’Udinese. La partita a Bergamo contro l’Atalanta finisce 1-1. I nerazzurri  allenati da Reja salutano con una standing ovattino capitan Bellini che gioca la sua ultima partita casalinga prima dell’addio al calcio a fine stagione. E’ proprio Bellini, alla presenza numero 281 in Serie A, a segnare su rigore la rete del pari al 19′ dopo il vantaggio iniziale dei friulani firmato al 10′ da Zapata. Il derby della Lanterna si conclude con il trionfo di Gasperini: Sampdoria-Genoa 0-3. Stracittadina dominata dai grifoni, con il gol-lampo di Pavoletti al 3′ e la doppietta di Suso al 26′ del primo tempo e al 29′ della ripresa. Nelle gare che hanno chiuso la giornata la Juve perde clamorosamente contro il Verona. Gli scaligeri  fermano una striscia bianconera di 26 gare senza sconfitte. Nel giorno dell’addio al calcio, Luca Toni prima prende un palo e poi sblocca la gara con un pregevole cucchiaio su calcio di rigore, concesso per un fallo di Alex Sandro su Pisano. Nella ripresa Viviani  trova il raddoppio. Al 49′ rigore di Dybala. il Napoli vince la gara più importante della stagione a Torino contro i granata. Vince e risponde sul campo alla Roma la squadra  di Sarri che battendo 2-1 i granata si è ripresa il secondo posto in classifica a una giornata dal termine. Azzurri in vantaggio al 12′ con il gol numero 33 in campionato di Higuain, che eguaglia Angelillo. Callejon firma il raddoppio al 20′ su assist di Hamsik prima di un palo colpito dal Pipita. Nella ripresa il Toro reagisce e arriva la rete di Bruno Peres che però non basta.

La classifica della Serie A

Juventus 88

Napoli 79

Roma 77

Inter 67

Fiorentina 61

Sassuolo 58

Milan 57

Lazio 54

Chievo 49

Genoa 46

Torino 45*

Empoli 43

Atalanta 42

Bologna 41

Sampdoria 40

Udinese 39

Palermo 36

Carpi 35

Frosinone 31

Verona 25*

Michele D’Agostino