A 80 anni fa la prostituta: il motivo è tristissimo

(WebSource/archivio)
(WebSource/archivio)

Una donna di quasi 80 anni fa la prostituta. La notizia che apparentemente potrebbe sembrare curiosa nasconde invece una storia straziante che di divertente non ha proprio nulla. Infatti la donna, che riceve la pensione minima di circa 500 euro, è rimasta sola dopo la morte del marito e del primo figlio. Ora la signora si ritrova a dover gestire in autonomia l’altro figlio gravemente malato di diabete e diventato cieco da qualche tempo. Un figlio che richiede cure costose e assistenza costante. Per questi motivi la donna, che in giovane età aveva praticato saltuariamente la professione per poi abbandonarla del tutto, ha dovuto nonostante l’età avanzata tornare in strada a vendere il proprio corpo. Intervistata da Il giorno ha spiegato la sua tristissima situazione: “Non è cosa e non è bello per una signora anziana come me, ma che posso farci… non ho mai chiesto la carità a nessuno e non intendo cominciare adesso, mi sono sempre arrangiata e continuerò a farlo”. Sul lavoro che fa spiega che ovviamente la concorrenza è tanta, ma che qualche cliente riesce comunque a trovarlo: “A qualcuno faccio pena, mi chiede perché mi venda alla mia età e allora mi allunga qualcosa di più. Non guadagno tanto, ma almeno mio figlio e io riusciamo a campare, a me importa solo questo”.

F.B.

Leggi anche:

Le prostitute più famose di Amsterdam sono due gemelle di 70 anni