Gemelle siamesi condividono il cranio: ecco il loro destino

Le due gemelline sono attaccate per la testa (Web)
Le due gemelline sono attaccate per la testa (Web)

Si chiamano Nadira Alifa Putri e Nadiba Aisyah Putri, sono nate quattro mesi fa e condividono il cranio ma non il cervello. Le due sorelline siamesi presto saranno operate per tentare la delicatissima separazione delle loro teste e con la speranza di dare ad entrambe una vita che sia il più normale possibile. Il padre ha raccontato: “I dottori erano scioccati alla nascita quando hanno realizzato che si trattava di tre gemelle e due erano siamesi. Sono felice che tutte le mie figlie siano in salute ma è davvero difficile vivere così”. La mamma delle piccole ha spiegato che le bimbe nonostante siano attaccate sono molto diverse e presentano due caratteri quasi opposti: “Ognuna di loro ha una sua personalità. Sono troppo giovani per prendere decisioni ma sanno quello che vogliono in ogni momento. Quando una dorme, l’altra vuole giocare, è confusionario per loro”.

Alcuni precedenti danno speranza ai due genitori. Infatti recentemente un paio di casi simili hanno avuto esito positivo. Diverso sarebbe stato se le due bimbe avessero avuto in comune anche il cervello. In quel caso l’operazione sarebbe stata assai più complessa e le possibilità di riuscita sarebbero state pochissime.

F.B.