Ginecologo abusa delle pazienti: ecco cosa faceva

(Websource)
(Websource)

Un ginecologo di 60 anni che esercita in una struttura privata di Firenze e in una pubblica in provincia si trova ora agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata nei confronti di alcune pazienti, una delle quali minorenne. Il medico sottoponeva da tempo le donne che andavano nel suo studio a ‘visite’ particolari, strusciandosi a loro, palpeggiandole e molestandole in diversi modi. Le vittime sarebbero sette, due casi si sono verificati nella struttura privata e cinque in quella pubblica. Tutte le donne, senza conoscersi e senza sapere l’una dell’altra hanno sporto denuncia contro il medico. L’inchiesta condotta da carabinieri e polizia e coordinata dal sostituto procuratore di Firenze Ornella Galeotti ha portato alla luce alcuni dettagli veramente inquietanti. In un caso l’uomo  avrebbe somministrato alla paziente un farmaco narcotizzante per limitarne la reattività e con tutte le vittime utilizzava manovre che definiva “terapeutiche” strofinando i propri genitali su di loro, simulando atti sessuali, e palpeggiandole nelle parti intime. Dalle indagini è emerso anche che due delle sette pazienti coinvolte sono sorelle e che una di loro è addirittura minorenne. Un dettaglio che evidentemente non ha fermato l’uomo che, durante i suoi abusi, non si curava affatto nemmeno della presenza in stanze attigue alla sua di altro personale medico e altri pazienti.

F.B.