Dice di “no” ai lavavetri: ecco come reagiscono

Lavavetri (ritaglio Youtube)
Lavavetri (ritaglio Youtube)

Respinge i lavavetri abusivi fermi al semaforo, ma viene picchiato a sangue: questo quanto accaduto ieri pomeriggio, intorno alle 16.30, nelle vicinanze della Reggia di Caserta, nei pressi del semaforo di viale Carlo III, collocato lungo la strada a quattro corsie che porta al parco reale conosciuto in tutto il mondo. In base a quanto ricostruito, i lavavetri, tre uomini di nazionalità nigeriana, si sono avvicinati all’auto di un trentaduenne con stecchetta in mano e con la ferma intenzione di pulirgli i vetri anteriori della vettura.

A quel punto, il giovane uomo alla guida della sua auto ha azionato i tergicristalli per allontanare i lavavetri, senza sortire, però, l’effetto sperato. Così, è sceso dal mezzo e ha provato con la forza ad allontanare il terzetto, che non è stato a guardare, ha reagito e ha colpito con schiaffi, pugni e insulti il trentaduenne, raggiunto e ferito alla testa con un bastone. Nel frattempo, approfittando della ressa, i tre lavavetri si sono dileguati.

Immediatamente dopo, è giunta sul posto la polizia della questura di Caserta, insieme a un’ambulanza del 118 che ha trasportato la vittima dell’aggressione – la quale  ha presentato una denuncia contro ignoti – all’ospedale di Maddaloni.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM