Una fan ‘ruba’ una foto ad Elisa: il post diventa virale sul web. Ecco perchè-FOTO

Elisa fonte facebook
Elisa fonte facebook

Una ragazza durante un viaggio in treno si è trovata seduta difronte a lei la propria beniamina: la cantante Elisa. L’utente in questione si chiama Ilaria Cadorin; la giovane non ha resistito alla tentazione ed ha deciso di ‘rubargli’ una foto mentre l’artista era intenta a leggere un libro in maniera così ‘semplice’ da ispirarla a scrivere un lungo post su Facebook che è diventato ben presto virale.

Ero in treno di fronte a Elisa, la cantante. Nessuno discute sulla sua bravura, sulla sua fama e, naturalmente, sulla sua ricchezza. Era vestita in maniera semplicissima e ha mostrato un atteggiamento di un’umiltà spettacolare, tanto da aiutare una mamma a scendere le scale con un passeggino. Non c’erano guardie del corpo o persone con lei. Era sola e con una borsa della coop, non Hermes, Luis Vuitton o Chanel. Penso a tutte quelle donne che, pur non potendo, ostentano una ricchezza che non hanno, né materialmente né tanto meno umanamente. Penso a quelle donne che hanno bisogno di mascherarsi di oggetti e atteggiamenti per nascondere il loro senso di inadeguatezza e la loro pochezza.
Più ci si sente piccoli, più si ha il bisogno di mostrarsi grandi.
p.s. Elisa indossava delle scarpe che saranno costate 90 euro. C’e gente in giro che ai piedi ha bisogno di indossare centinaia o migliaia di euro… con l’illusione forse che possa passare magicamente un po’ di valore”.

Tantissimi gli utenti che hanno condiviso e commentato la foto con annesso commento: in molti si sono trovati d’accordo con Ilaria; alcuni, hanno considerato questa valutazione basata sul vestiario un pò superficiale; la psicologa ha però ribattuto alle critiche in maniera educata motivando le sue considerazioni:
Nella vita mi sono abituata a leggere in ciò che mi accade un significato, ad andare oltre e a ‘imparare la lezione’. Vedendo Elisa in treno di fronte a me, nella sua totale e disarmante semplicità, data la sua indiscutibile fama, non ho potuto non fermarmi e, violando la sua “privacy”, condividere ciò che stavo imparando. Il post è stato, come accade sempre, interpretato in molti modi anche estremamente lontani rispetto a ciò che io ero intenzionata a trasmettere. Avrei preferito esser visibile per un mio traguardo più che per una mia riflessione su una donna che davvero, almeno per me, ha vinto“.

LC